Home » CINEMA INDIANO

Una rassegna di Bollywood su Rai 1. Ma perché la Rai massacra i film indiani?

12 luglio 2009 di 44

namastey_london Quello a fianco è il manifesto del film Namastey London, una commedia romantica del 2007 diretta da Vipul Amrutlal Shah e interpretata da due star di Bollywood, Akshay Kumar e Katrina Kaif. Rai 1 l’ha trasmesso sabato 11 luglio alle 20.30 con il titolo «Sposerò mia moglie». Un film indiano in prima serata? Incredibile! Sembrerebbe una bella novità, sopratutto considerando che si tratta del primo film di un ciclo dedicato per cinque sabati da Rai 1 a Bollywood e intitolato «Amori con…turbanti». Il film è gradevole, la  traduzione dall’hindi è stata curata da un vero esperto, il prof. Giorgio Milanetti dell’Università di Roma, e Kumar era doppiato da un serio professionista come Pino Insegno. Tutto bene dunque? Niente affatto!

Ecco che cosa non ha funzionato.

Primo errore: tutti i numeri musicali sono stati tagliati! E questa è un’autentica assurdità, quando si parla di Bollywood. La musica, in un film di Bollywood, non è un accessorio, è parte integrante della sintassi del film. Con le canzoni i personaggi esprimono i loro sentimenti e pensieri (e dunque le canzoni definiscono la psicologia del personaggio), la musica e la danza veicolano emozioni che arricchiscono il film, i colori e la vivacità dei balletti esprimono lo spirito stesso del cinema di Bollywood – che è sogno, gioia, inno alla vita – insomma non esiste Bollywood senza musica! Perché la musica (tanto più se accompagnata dalla danza) è un linguaggio emozionale universale.
(Tanto per fare un paragone con un film occidentale sull’India: non sarebbe stata impoverita la visione di Slumdog Millionaire, recente vincitore dell’Oscar, se fosse stata tagliata la scena finale del balletto bollywoodiano?)
Perciò tagliare i numeri musicali da un film di Bollywood – magari con il risibile intento di abbreviarlo – significa stravolgerne il significato. Massacrarlo. In conclusione, i telespettatori italiani non hanno visto Namastey London, bensì un altro film, tagliato di ben 30 minuti. Un film meno bello e meno divertente.
Non a caso su blog e forum italiani dedicati al cinema indiano stanno moltiplicandosi le critiche alla Rai.

Secondo errore: il doppiaggio “coloniale”. Nonostante la consueta professionalità dei nostri doppiatori, qualcuno (chi? il direttore del doppiaggio?) ha scelto di storpiare la voce di Akshay Kumar trasformandolo in una specie di “negro di Via col Vento” (ricordate la grassa Mamy?) che parla come un burino impacciato. Ma perché? Perché rappresentare vocalmente un indiano come uno stupido giuggiolone? Mistero.

Questo scempio si ripeterà sabato prossimo? Sabato 18 luglio alle 20,30 infatti è in programma un’altra commedia romantica di Bollywood, Jab we met, diretta nel 2007 da Imtiaz Ali e interpretata da Shahid Kapur e Kareena Kapoor (nipote del grande Raj Kapoor). Il titolo italiano sarà «L’amore arriva con il treno». Anche qui verranno cancellati tutti i numeri musicali? Anche in questo caso il film verrà stravolto con un taglio di mezz’ora? Speriamo proprio di no.

Related Posts with Thumbnails

44 Risposte »

  • Sunil Deepak :

    Caro Marco, in “Namastey London”, Akshay Kumar aveva interpretato l’uomo ruvido e macho, anche un po’ sempliciotto, sopratutto nella parte iniziale del film, quando Jazz (Katerina) arriva nel villaggio con i genitori. Per ciò lui di fatto aveva un certo modo di parlare e forse i doppiatori hanno voluto ricreare quella sensazione? Fatto sta che in India, i personaggi sono reali e non sembrano caricature, mentre ascoltarli nella versione italiana da la sensazione di sentire delle caricature – devo dire che in Sposerò mia moglie, questa sensazione era molto ridotta in confronto ai film del 2008. Per cui può darsi che queste sono le difficoltà iniziali e con tempo, si troverà modi di doppiare migliori.

  • rita :

    Sottoscrivo parola per parola MO

  • Una rassegna di Bollywood su Rai 1. Ma perché la Rai massacra i … :

    […] fonte:  Una rassegna di Bollywood su Rai 1. Ma perché la Rai massacra i … Articoli correlati: Il ReteGiornale – la Tua Voce in Rete» Politica » Rassegna Web […]

  • enrico bo :

    ecco perchè è diventato una cagata pazzesca , un fumettino GrandHotel anni 50. Non mi spiegavo com mai un film bolliwoodiano non ci fosse l’elemento che lo caratterizza , il balletto e la musica col suo rutilare di colori. Ma chi è il fenomeno che ha curato l’idea?
    L’accento del protagonista poi…..
    Ma roba da matti

  • Ivano :

    Incredibile. E’ proprio vero che la parte più importante è proprio la musica: pensate che nelle locandine dei film a volte è messo pù in risalto la figura del produttore delle musiche e dei testi delle canzoni che il produttore!! Insomma, Bollywood senza musica e senza balletti non si può proprio vedere! Speriamo nella prossima puntata, altrimenti staremo assistendo ad un assassinio cinematografico.

  • parvati :

    Condivido pienamente con tutti voi!
    E c’é anche da dire che in India la colonna sonora di un film viene messa sul mercato qualche mese prima dell’uscita del film stesso, e questo ci fa capire l’importanza che la musica ha in un film. Mohammed Rafi, Sonu Nigam, Lata Mangeskhar, per citarne giusto alcuni, sono delle vere stars, a pari livello degli attori, potreste immaginare un film dove le loro canzoni sarebbero state mozzate?????

  • Moni :

    sono daccordo con voi!!!
    la musica non dovrebbe essere tagliata!!
    un film senza musica non ha senso!!
    Namastey London io l’hò già visto in hindi!!
    (capisco la lingua perchè sono di origine indiana)
    ed è fantastico!!
    akshay & katrina hanno fatto una serie di commedie romantiche
    tutte bellissime!!
    non ho visto “sposerò mia moglie” su rai1!
    ma se proprio è vero che hanno tagliato la musica
    ecco qua le canzoni ed i link per ascoltarle:

    -Annan Faanan Huwa Kya Se Kya
    http://www.youtube.com/watch?v=cFqK5UNrIH8

    -Chakna Chakna
    http://www.youtube.com/watch?v=5T289bIIoO0

    -Main Jahaan Rahoon
    http://www.youtube.com/watch?v=awqW_Ym91UA&feature=fvst

    -Rafta Rafta
    http://www.youtube.com/watch?v=EslZAf1g_oc

    -Viraaniya
    http://www.youtube.com/watch?v=yTojXDwm9t0

    -Yahi Hota Pyaar Hai Kya
    http://www.youtube.com/watch?v=oSVSisx5gLk

    e ho visto anche Jab We Met!!
    anche questa è una bella storia
    è romantica e comica anche!!
    tutta da vedere!!
    secondo me vi divertirete!…
    se la traduzione è buona naturalmente.

    comunque cè un altro errore:
    i nomi dei film!!
    “sposerò mia moglie” è carino ma…
    Namastey London si traduce
    -Namastey Londra!-
    (per chi non lo sa Namastey è il saluto)

    “L’amore arriva con il treno” anche questo è carino
    Jab we Met si traduce
    -Quando Noi Ci Siamo Incontrati-…

    mah chi li capisce i direttori del doppiaggio!!!

  • marco restelli (autore) :

    dhanyavad Moni per le segnalazioni dei link, un bellissimo regalo!
    Marco

  • Una rassegna di Bollywood su Rai 1. Ma perché la Rai massacra i film indiani? :

    […] Originale: Una rassegna di Bollywood su Rai 1. Ma perché la Rai massacra i film indiani? Articoli correlati: Una rassegna di Bollywood su Rai 1. Ma perché la Rai massacra i […]

  • Bollywood alla RAI e nel Salento Film festival 2009 » Orientalia4All :

    […] Restelli, da vero esperto di film indiani, ne fa una bella recensione. Io non l'ho visto (il primo canale qui a casa non prende) e così ho perso la voce da "povero […]

  • samir :

    si lo sono dacordo con voui i film hindi se vedono in tutto il mondo anche al marocco mio paese e il mondo arabo ma sempre con la musica ma titolate in arabo o francese mantre la lingua e originale tradurre une film hindi e dificile ma sono tutti storia ame me piace lo grurdavo da quando avevo 10 anni la rai uno pero ha fatto une passo inorme pero ha tagilato la musica e traduzione da schifo in germania laciano la musica vorrei poterli scaricare in lingua italiano ma e difficile da trovarli sono tutti hindi

  • MilleOrienti (autore) :

    Vero, Samir, è difficile trovare i film indiani doppiati in italiano, però se va su Bollywood-Italia forum alcuni membri del forum hanno sottotitolato i film in italiano.
    Nessun problema, invece, per trovarli sottotitolati in inglese o in francese…
    ciao e grazie del tuo intervento
    Marco

  • tita :

    sono sconvolta !!!!!!!!!!!! sono fan di Bollywood da anni , e quando ho scopreto che la Rai fara vedere i film Bolly mi sono detta finalmente!!!!!!!!!!!E ora penso che sarebbe meglio che non li facciano vedere,perche fanno cagare ma di brutto!!!!!!!!!!!

  • Digital Bollywood, ultime novità « MilleOrienti :

    […] dai film tutti i numeri musicali (MilleOrienti se n’era già occupato nel post  “Una rassegna di Bollywood su Rai 1. Bene, ma perché la Rai massacra i film indiani?“). Ignorando gli scempi Rai, però, la Bollywood-mania continua a dilagare. […]

  • marina :

    voglio rivedere il film vogliamo essere amici in versione integrale, non accetto che siano state tagliate parti cosi belle come canti e danze

  • jassa :

    mah! togliere delle canzoni che durano 5 minuti ciascuna e tenendo conto che nei film indiani ci sono minimo 4 o 5 canzoni significa accorciare il film con circa 25 minuti !!! le canzoni svolgono un ruolo cruciale nei film indiani in quanto vengono scritte e fatte con estrema cura e precisione per spiegare la scena, i sentimenti degli attori per semplificare la storia del film…IN CERTI FILM IL COSTO DELLA CANZONE (VIDEO+TESTO+MUSICISTI+CANTANTI) PREVALE SULL’INTERO BUDGET del FILM. in conclusione i film bollywoodiani non sono niente senza canzoni….

  • SAMIR :

    NO NE COSI I FILM INDIANI SONO TUTTI A COMMERCIO PER DIRE LA MUSICA DEL FILM APARTE CE SONO DEI CD AUDIO DEL FILM SOLO AUDIO E INVECE IL FILM COMPLETO DI MUSICA E DANCE IO CREDO CHE NEI FILM SOPRATUTTO INDIANI CE SONO SEMPRE ISENTIMENTE SOPRATUTTO NEL FILM MA ANCHE PRIMA CHE FILM VIENE FATTO SONO DELLE PREGRIERE SOPRATUTTO SOLO PER I FILM LITALIA O SOPRATUTTO RAI UNO HA DIRITTI DI TAGLIARE LA MUSICA PERCHE ALLE VOLTE DURANO ANCHE 3 ORE CON MUSICA DOVETE RINDERE CONTO CHE FILM INDIANI SONO SOLO STORIA COME UNE LIBRO DOVE CE LINIZIO E LA FINE MA I VERE FILM SONO QUELLE VECCHIE FILM CHE HO VISTO SONO DAVERO BELLE MANTRE I FILM INDIANI NO VENGONO MAI TRADUTTE ANCHE AL MIO PAESE CHE UNE PAESE ARABO NO LA TRDUCCONO SOLO SOTTO TITOLATE TRADURE UNE FILM COSI PER LA RAI UNO NO NE FACILE MA SOPRATUTTO PER UNE ITALIANO PERCHE NEI FILM LORO VIVONO LA LORO LINGUA D ORIGINE MANTRE PARLALRE COME LORO UNE POCO DIFFICILE SE I FILM E UCIDENTALE ALLORA FACILE COME NAMASTE SALAM MANTRE FILM INDIANO COME LA VERITA NELL OCCHI ALLORA DIFICILE . QUhttp://www.youtube.com/watch?v=W2hnLYuCzgQESTO UNA CANZONE DEL FILM DIL KA RISHTA

  • SAMIR :

    Khuda Jaane LA CANZONE DI FILM GIRATO IN ITALIA A VENIZIA

  • jassa :

    consiglio un’altra canzone girata a venezia “LAKKH LAKKH” del film KAMBHAKKAT ISHQ di Akshay Kumar e anche “KAMBHAKKAT ISHQ” .

  • tina :

    sono d’accordo con voi…nn si riesce a capire come mai vengono tagliate le canzoni,in Svizzera le tengono magari tagliando la parte centrale…. Secondo me sn le canzoni ke ti coinvolgono davvero,quelle significative sn così intense….

    lakh lakh è troppo bella!uff ma come si fa a sapere quando vengono a girare in Italia?!voglio vedere Akshey!

  • samir :

    dostana 2008

  • Elena :

    Salam Namaste, Caro Marco,

    ti segnalo ke il ciclo dei film indiani nn è finito cn la proiezione x soli 5 sabati (partenza 11.7) ma prosegue, sempre di sabato, Rai 1 in prima serata…..

    Devo dire ke nn ho visto gli originali, intendo quelli nn tagliati, ma trovo ke siano semplicemente fantastici:-), gli attori poi sn di 1 bellezza magnifica, 1 fascino incredibile, 1 carisma fantastico, trasmettono emozioni solo a guardarli…anke se attori.

    L’ultimo trasmesso sabato scorso, mi ha lasciato un pò sbigottita, in quanto ho letto ke tutti questi film hanno sempre un lieto fine…come mai ciò?

    Ti auguro 1 luminosa giornata.
    E

  • singh garry :

    Its nice and pleasing that they r telecasting indian films but they should try to understand and respect their themes and morals.Bollywood film without songs is just like a bodybuilder without muscles or like ITALIAN DINNER WITHOUT ITALIAN WINE.

  • MilleOrienti (autore) :

    I agree with you, of course….
    🙂
    Marco

  • samir :

    ce cercate una canzone di film basta scrivere e io ve la faro sentire

  • samir :

    il megliore per me a sharukhan resta il numero uno dei film numero uno di bullyoud

  • Victoria :

    Ma ci saranno ancora i film indiani in TV? Lo spero tanto! E anche spero che non sara tagliato!!!!

  • “Musica e danza: l’anima di Bollywood”. Un incontro a Milano « MilleOrienti :

    […] Marcella Bassanesi, direttrice di Asparas, centro per le arti sceniche indiane, coreografa di danza indiana per film, spettacoli televisivi e teatrali, docente di Bharata Natyam, Odissi e Bollywood Dance a Milano e Locarno (Svizzera). Terrà una breve presentazione dei fondamentali della Bollywood Dance. Marco Restelli, giornalista e indianista, blogger di MilleOrienti, curatore dei seminari di Storia del cinema indiano alla Libera Università IULM di Milano e dei seminari sui Media asiatici all’Istituto di Mediazione Linguistica e Culturale dell’Università degli Studi di Milano. Parlerà dell’importanza di musica e danza nel cinema bollywoodiano. Elementi fondamentali, la musica e la danza, che però spesso non vengono capiti in Italia, come dimostra il taglio delle scene danzate dei film indiani trasmessi nell’estate 2009 nella rassegna “Amori con..turbanti”. (MilleOrienti ne ha parlato qui, scatenando una bella polemica….:-) […]

  • MilleOrienti diventa “adulto” e cambia casa « MilleOrienti :

    […] dei film di Bollywood (a proposito, questa sera Rai 1 ricomincia a trasmettere i film indiani! La Rai avrà imparato la lezione dopo le mille critiche ricevute l’anno scorso oppure avrà continuato a tagliare danze e musica? Lo sapremo stasera e domani commenteremo […]

  • maria :

    ragazzi, ma dove si possono vedere questi film in italiano? magari tutti interi… ci sono siti? videoteche? io me li sono persi su rai uno, eppure mi sono innamorata di un attore indiano, Abhishek Bachchan.!! come faccio a trovare e a vedere i suoi film??? GRAZIEEE!!!

  • marco restelli (autore) :

    ciao Maria, capisco il tuo amore per Abhishek Bachchan 🙂 ma purtroppo non mi risulta che nessuna videoteca abbia messo in commercio i film trasmessi da Rai 1. L’unica è comprarli on line: ci sono vari siti, puoi vedere i consigli che danno gli amici del Forum Bollywood Italia (di cui sono membro anch’io) nell’apposita sezione “acquistar m’è dolce in questo sito” (http://bollywooditalia.forumfree.org/) dove danno appunto consigli per trovare i film. Oppure puoi cercare di vederli in streaming sulla Rete: per esempio in questo sito (http://bit.ly/aR3BKd) avevano messo in streaming il primo film della serie Stelle di Bollywood, “Stelle sulla terra” (Taare Zaamen Paar) con Aamir Khan, che secondo me è bravissimo e il film è molto carino. Insomma, trovarli non è facile, ma grazie alla Rete a volte si riesce, sopratutto se ti accontenti di vederli in verisone originale con i sottotitoli in inglese, senza pretendere di trovare le versioni doppiate in italiano (tantopiù che sono tagliate!)
    Spero di esserti stato utile, fammi sapere come va la tua ricerca, ciao
    Marco/MilleOrienti

  • emanuele belfiore :

    Salve, se interessa vi dò notizia di uno spettacolo molto bello.
    Il titolo è Bollywood Love Story ed è una produzione indiana
    molto importante.
    Questo è il link all’evento su facebook:
    http://www.facebook.com/home.php#!/event.php?eid=200921036599294 .
    Date un occhio al cast…è stellare!!
    Emanuele

  • marco restelli (autore) :

    Ciao Emanuele, ti ringrazio della segnalazione ma guarda che su Milleorienti abbiamo già parlato di questo spettacolo, in marzo. Puoi trovare la segnalazione in questo post:
    http://www.milleorienti.com/2011/03/20/appuntamento-con-bollywood-a-venezia-e-torino/
    restiamo in contatto,
    Marco

  • marisa bonometti :

    Ciao Marco, come l’amica Maria sono da tempo alla ricerca di film indiani in italiano o con sottotitoli. Mi rifiuto di guardare la RAI e vorrei acquistarli per la mia videoteca personale. Amo riguardare quel poco che ho racimolato. Per esempio “Water” visto 5 volte; sono film solari, freschi, rilassanti, dolci. Anche le scene più crudeli appaiono in maniera soft, lo stesso vale per le scene di sesso. Vuoi mettere i nostri film assatanati? Che schifo! Un abbraccio Marisa. Dove posso trovare ciò che cerco?

  • Marco Restelli (autore) :

    Ciao Marisa, film indiani in italiano ce ne sono ben pochi. PUoi trovarne qualcuno nei negozi blockbuster o nei negozi specializzati (tipo “IL tempio del video” a Milano): oltre a Water puoi trovare gli altri due episodi della trilogia di Deepa Mehta (è uscito l’anno scorso il cofanetto con la trilogia), puoi trovare “Lagaan” e “Monsoon Wedding” e “Matrimoni e pregiudizi” e “Cooking with Stella” e “Il mio nome è Khan”, tutti doppiati in italiano e tutti reperibili nei negozi con un po’ di pazienza e fortuna.
    Poi, sempre in negozi specializzati (o sul web) puoi ordinare in cassette VHS la “Trilogia di Apu” di Satyajit Ray che Rai 3 mandò in onda anni fa con i sottotitoli in italiano.
    Questi sono i titoli più importanti…il resto è in lingue indiane con sottotitoli in inglese.
    fammi sapere, ciao!

  • komal :

    io voglio scaricare il film bodyguard come si fa?

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.