Home » INDIA, LIBRI

Mao attacks! La guerriglia naxalita colpisce ancora in India

29 luglio 2009 di 1

Più di trenta uomini addetti alla sicurezza sono stati uccisi il 26 luglio nello stato indiano naxalitedel Chhattisgarh. Il massacro è opera di un blitz dei guerriglieri naxaliti – di orientamento maoista – che utilizzano la tecnica del mordi-e-fuggi nelle campagne. La cronaca dei fatti è sul sito dell’Associated Press of Pakistan.
Benché il maoismo sia chiaramente un fossile politico, in India la guerriglia naxalita – che il premier Manmohan Singh ha definito «la più grave minaccia alla sicurezza e alla unità del Paese» – è diffusa in vari stati: il Chhattisgarh, il Jharkhand, l’Orissa, l’Andhra Pradesh e il Bengala (dove a giugno l’esercito indiano aveva scatenato una violenta offensiva antiterrorista).  I naxaliti operano nelle aree economicamNaxalbariente più arretrate arruolando i braccianti sfruttati dai latifondisti,  nonché i tribali, che accusano le multinazionali e la globalizzazione di espropriarli dei loro campi e dei loro villaggi minacciando la sopravvivenza stessa della loro identità culturale.
Per capire la questione naxalita, il libro più documentato in italiano è ancora oggi “Naxalbari-India” di Piero Pagliani, pubblicato nel 2007 dall’editore Mimesis.

Related Posts with Thumbnails

1 Risposta »

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.