Home » GIAPPONE, MOSTRE

Giappone: un’ondata di eventi a Roma, Napoli, Palermo e Milano

30 settembre 2009 di 4

Sorridete, aAG_03manti del Giappone. Una Grande Onda di eventi culturali – mostre, concerti, dibattiti, rassegne cinematografiche – sta arrivando dalle nostre parti: a Roma, Napoli, Palermo e Milano.


Cominciamo con l’Istituto di Cultura Giapponese di ROMA (via Antonio Gramsci 74). Il programma è ricchissimo. Ci limitiamo qui a segnalare solo qualche evento: dal 1° ottobre al 20 novembre «My Grandmothers», una mostra dell’artista contemporaneo Miwa Yanagi (presentato anche alla Biennale di Venezia); l’8 ottobre una conferenza su «Shojo Manga: i fumetti giapponesi per ragazze» (a sinistra, un esempio) seguita il 20 ottobre da un’altra su «Le politiche culturali degli anime e dei manga». Il 13 ottobre inizia una retrospettiva cinematografica del grandissimo regista Kon Ichikawa (autore fra l’altro de L’arpa birmana, uno dei più bei film pacifisti della storia del cinema mondiale); la retrospettiva durerà fino al 17 dicembre. Il 3 novembre il concerto-spettacolo «Ryujin, musica e danze dell’isola di Ryukyu». E poi tanti altri eventi, che potrete scoprire cliccando su “agenda” nella homepage del sito dell’ Istituto di Cultura Giapponese di Roma. Il folto programma è analizzato nei particolari anche sul blog di Domu.

A NAPOLI invece  un folto gruppo di istituzioni e centri culturali – L’Istituto Universitario Orientalel’Associazione Italiana Studi Giapponesi, la Japan Foundation, l’associazione culturale Nipponica e altri – promuovono il convegno «Wabi Saby Cyber, culture e subculture del Giappone contemporaneo», che si terrà il 2 ottobre in piazza San Domenico Maggiore 12. Lo scopo: «offrire una testimonianza e una riflessione sulla cultura contemporanea giapponese e i suoi linguaggi».

hiroshige-naturaE andiamo a PALERMO dove a Villa Niscemi (piazza dei Quartieri 2)  si terrà dal 2 al 7 ottobre la mostra «Da Tokyo a Kyoto: 55 stampe di Hiroshige». Per la prima volta vengono dunque esposte a Palermo stampe del genere Ukiyo-e, il celebre e raffinatissimo “mondo fluttuante”, ma c’è da chiedersi allora: come mai la mostra resta aperta meno di una settimana? Non era meglio offrire al pubblico palermitano l’occasione di apprezzare con agio un artista di tale importanza? Misteri italiani…A parte queste considerazioni, va ricordato che in concomitanza con l’inaugurazione della mostra verrà presentato il libro fotografico di Marcella Croce «L’anima nascosta del Giappone» (Mariettti editore). Potete leggerne una recensione sul blog Biblioteca giapponese.


shunga14Last but not least, al Palazzo Reale di MILANO (piazza Duomo) si aprirà il 21 ottobre la mostra «Shunga. L’arte dell’amore nelle stampe dell’epoca Tokugawa (1603-1867)». La mostra, che rimarrà aperta fino al 31 gennaio 2010, presenterà 150 stampe originali del genere Shunga, termine giapponese che significa «immagini della primavera» e che indica un genere di stampe a soggetto erotico, specchio di una riflessione estetica sulla brevità e transitorietà della vita. La mostra è prodotta, oltre che dal Palazzo Reale, dalla Fondazione Mazzotta e dal Museo delle Culture di Lugano.

Related Posts with Thumbnails

4 Risposte »

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.