Home » IRAN, WEB E SOCIAL MEDIA

L’Iran festeggia la rivoluzione, ma il mondo isola l’Iran. E l’Italia cosa farà?

10 febbraio 2010 di 5

Giovedì 11 febbraio 2010: 31° anniversario della Rivoluzione Islamica in Iran. Sia il potere sia l’opposizione del “movimento verde” si preparano a celebrare l’evento ma con toni contrapposti: il regime vorrà mostrare di controllare saldamente le piazze, mentre il “movimento verde” (organizzatore delle proteste di piazza dell’anno scorso) parlerà di «rivoluzione tradita» chiedendo democrazia e invitando alla lotta contro il dispotismo: contro Ahmadinejad oggi come contro lo Shah nel 1979.
Il movimento verde ha invitato i propri sostenitori a non usare assolutamente la violenza e a non cadere nelle provocazioni che certamente le milizie dei bassiji e dei pasdaran metteranno in campo, per avere il pretesto di compiere arresti. A questo proposito il quotidiano parigino Le Monde ricorda che da dicembre a oggi sono state arrestate in Iran oltre mille persone, fra le quali 65 giornalisti e blogger. Del resto, è noto che i blog e i social media sono i veri protagonisti della comunicazione oggi in Iran, come mostra questa mappa interattiva della blogosfera iraniana, e di conseguenza il regime tiene sotto mira i blogger.

Ma non è solo la situazione interna dell’Iran a deteriorarsi. L’isolamento progressivo di Teheran (per la questione nucleare e non solo) si misura appieno nel deterioramento dei rapporti fra l’Iran e l’amministrazione Obama – spiegato qui dal New York Times –  fra l’Iran e l’Europa, perfino fra l’Iran e la Russia – ora non più così ostile all’ipotesi di dure sanzioni contro Teheran. Solo la Cina sembra essere rimasta al fianco dell’Iran – e questa non è l’ultima ragione delle attuali tensioni fra Usa e Cina.

L'assalto contro l'ambasciata italiana a Teheran. (Immagine dell'agenzia di stampa iraniana Fars).

E l’Italia? Dopo l’assalto subìto dalla nostra ambasciata a Teheran, irapporti fra i due Paesi – di grande rilievo sul piano commerciale e non solo – sembrano entrati in una spirale di crisi. L’Europa e gli Usa chiamano l’Italia a un passo indietro nei confronti dell’Iran. Ma c’è chi ammonisce l’Italia  a non compiere quel passo. L’iranista Farian Sabahi, sul suo blog, scrive: «Lanciare invettive contro l’Iran – anche se in assoluta buona fede – non fa bene all’economia italiana e rischia (inutilmente) di inimicarci anche una parte della società iraniana. Facendoci sfuggire tra le dita quel ruolo (silenzioso) di mediazione che gli italiani hanno sempre avuto in Iran».
Ho molti dubbi che l’Italia abbia ancora spazi di manovra per mediazioni, a questo punto. Ma è comunque un’opinione di cui tenere conto.

Related Posts with Thumbnails

5 Risposte »

  • sonia :

    I miei conoscenti iraniani vorrebbero organizzare una manifestazione in citta’ ma con il clima carnevalesco le voci rimarrebbero mute. peccato. bisognerebbe battere il ferro finche’ e’ caldo

  • sonia :

    I miei conoscenti iraniani vorrebbero organizzare una manifestazione in citta’ ma con il clima carnevalesco le voci rimarrebbero mute. peccato. bisognerebbe battere il ferro finche’ e’ caldo

  • Dopo le celebrazioni: dove va l’Iran nucleare « MilleOrienti :

    […] Post più letti Capodanno cinese, è l'anno della Tigre: c'è chi ruggisce e chi fa festaTra fantascienza e induismo: cosa significa davvero “avatar”Yayoi Kusama a Milano. In mostra una protagonista dell'arte giapponese contemporaneaL'India: abbiamo trovato l'acqua sulla LunaL'Iran festeggia la rivoluzione, ma il mondo isola l'Iran. E l'Italia cosa farà? […]

  • L’Iran festeggia la rivoluzione, ma il mondo isola l’Iran. E l’Italia cosa farà? :

    […] Per approfondire consulta la fonte: L’Iran festeggia la rivoluzione, ma il mondo isola l’Iran. E l’Italia cosa farà? […]

  • Notizie dai blog su L’Iran vara il suo primo cacciatorpediniere :

    […] L’Iran festeggia la rivoluzione, ma il mondo isola l’Iran. E l’Italia cosa farà? Giovedì 11 febbraio 2010: 31° anniversario della Rivoluzione Islamica in Iran. blog: MilleOrienti | leggi l'articolo […]

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.