Home » BANGLADESH, CRISTIANI IN ASIA, INDIA, ISLAM, LIBRI

Ognuno è straniero per gli altri. Razzismo in Italia, persecuzione dei cristiani in India

16 marzo 2010 di 1

Ognuno è straniero per gli altri. E ovunque si voltino gli occhi, oggi, si vedono atti di violenza verso gli “stranieri”: in India, ma anche in altre parti del mondo asiatico e africano, “stranieri” vengono considerati spesso i cristiani, perseguitati in quanto tali, tanto che si comincia a parlare di “cristianofobia”. Su questo tema segnaliamo un libro pubblicato dal PIME a cura delle redazioni di Asia News e Mondo e Missione: Cristiani in India. Perseguitati per la giustizia.
E in Italia? Anche da noi le aggressioni agli stranieri, spesso senza alcun apparente motivo, si moltiplicano. Ultima in ordine di tempo quella del quartiere della Magliana a Roma, dove il recente raid contro un fast-food gestito da bengalesi è stato solo l’ultimo atto di una lunga serie di violenze da parte di italiani razzisti:  «in due anni almeno cinquanta aggressioni ai danni dei bengalesi», ha denunciato Siddique Nure Alam, più noto con il soprannome di “Batchu”, leader della comunità degli immigrati del Bangla Desh a Roma. Una comunità che oggi conta circa 27mila persone (perlopiù musulmane) e che nonostante gli episodi di violenza si è integrata quasi sempre con successo nel tessuto sociale di Roma.
Batchu  è il portavoce della Comunità di Migranti  Dhuumcatu, e dopo i recenti avvenimenti romani sarà interessante ascoltarlo riguardo ai temi dell’immigrazione e del rispetto delle identità altrui, tanto più in un dibattito in cui “gli altri”, “gli stranieri” questa volta sono i cristiani in Asia. L’incontro si intitola infatti «Dall’India all’Italia: il rispetto delle comunità religiose. La persecuzione dei cristiani in India nel suo contesto globale», e si tiene a Roma domani 17 marzo alle ore 18, presso la Chiesa Metodista (via Firenze 38). Oltre a Batchu intervengono R. L. Mangiavillano, educatore, e Sibi Mani Kumaramangalam, membro della Consulta cittadina delle comunità straniere. Coordinano l’incontro il pastore metodista Eric Noffke e Piero Pagliani, autore del volume Naxalbari, India: la rivolta nella futura terza potenza mondiale.

Related Posts with Thumbnails

1 Risposta »

  • donmo :

    Questo fatto delle persecuzioni in India a danno dei cristiani fa davvero pensare. Vedo in giro che c’è chi dice che non si tratterebbe di persecuzioni aventi alla base motivazioni religiose, bensì esclusivamente etniche, anche se immagino che tagliare con l’accetta le cose sia estrememente difficile.
    Grazie per questa segnalazione e in generale per il blog, che seguo sempre con molto interesse

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.