Home » CINEMASIA, IRAN, THAILANDIA

Cannes, un film thailandese e un regista iraniano liberato dal carcere

24 maggio 2010 di 3

Sono molto curioso di vedere Uncle Boonmee Who Can Recall His Past Lives, del regista Apichatpong Weerasethakul. Il film thailandese ha vinto il Festival di Cannes 2010 (qui c’è la trama del film) ma in Italia ha avuto anche critiche negative, come questa. Intanto, per farci un’idea, possiamo dare un’occhiata al trailer qui sotto.

Nel ritirare il premio, il regista thailandese ha ricordato il dramma in corso nel suo Paese, dove l’esercito ha sparato sulla folla di manifestanti inermi.
Mi preme però ricordare qui anche un bel gesto compiuto dall’attrice Juliette Binoche al Festival di Cannes. Binoche ha vinto il premio come migliore protagonista femminile per il film Copia conforme del regista iraniano Abbas Kiarostami (il premio all’attore maschile è andato, come si sa, al nostro bravo Elio Germano e a Javier Bardem); ma nella serata di chiusura del Festival Binoche si è presentata con un cartello per ricordare che nelle carceri di Teheran languiva dal 2 marzo per un “reato d’opinione” un altro grande regista iraniano, Jafar Panahi. Brava Binoche! La solidarietà sua e di tanti altri ha prodotto un bellissimo risultato: Panahi è stato rilasciato oggi, su cauzione.

Related Posts with Thumbnails

3 Risposte »

  • Silvia :

    Solidarietà a Panahi.
    Sono curiosa di vedere il nuovo film di Apichatpong Weerasethakul. Avevo visto il suo Tropical malady (sempre premiato a Cannes qualche anno fa – evidentemente ormai è di casa!) e mi era piaciuto molto.

  • Cannes, un film thailandese e un regista iraniano liberato dal carcere :

    […] Continua Articolo Originale: Cannes, un film thailandese e un regista iraniano liberato dal carcere […]

  • Pino striccoli :

    Apichatpong è davvero un grande. Il suo Tropical Maladies era grandioso davvero, e ricco non solo nella forma ma anche in quello che trasmette.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.