Home » CINEMA INDIANO, TURISMO E VIAGGI

Rapporti Italia-Bollywood, finalmente qualcosa si muove

19 giugno 2010 di 4

L’Italia sta scoprendo che Bollywood può essere un ottimo partner d’affari? Forse – dopo anni di ritardo rispetto a nazioni come la Svizzera – anche il nostro Paese si sta svegliando. Da tempo, su MilleOrienti, parliamo della internazionalizzazione dell’industria cinematografica indiana e del suo legame con il cineturismo, cioè delle varie opportunità di business offerte dalle produzioni di Bollywood:  quando un produttore cinematografico indiano decide di girare un film in una località europea non solo si aprono ovvie opportunità commerciali ma anche un circolo virtuoso di cineturismo, dato che gli indiani (sia upper class sia middle class) amano viaggiare nelle località che vedono nei film.

Nel settore turistico l’Italia, purtroppo, non è ancora capace di fare sistema (il tanto invocato e mai realizzato “sistema Paese”) perciò le regioni italiane si arrangiano ciascuna per conto proprio. Nel maggio di quest’anno abbiamo parlato del “caso Puglia”, una Regione che già da tempo ha capito le potenzialità economiche di un rapporto con l’industria cinematografica indiana. Ora segnaliamo volentieri i casi della Sicilia e della Liguria. L’Assessorato al Turismo della Regione siciliana, in collaborazione con la società CineSicilia, realizzerà nel 2011 tre viaggi in India per promuovere le meraviglie naturali e artistiche della Sicilia come set di produzioni cinematografiche indiane. (E oltre al cinema la Regione Sicilia ha programmato altre missioni in India nei settori dell’informatica, dell’automobilismo e dell’industria alimentare).

Per quanto riguarda la Liguria, invece, sta per diventare un set  indiano la città di Genova: una troupe di Kollywood (la variante tamil di Bollywood) è arrivata proprio oggi nel capoluogo ligure per girare – in particolare nella zona della Stazione Marittima – un film dal titolo Manmadam Ambu.  Il regista è K.S. Ravikumar mentre il protagonista è Kamal Haasan (foto sopra), megastar del cinema tamil. Il cinquantacinquenne attore tamil, molto apprezzato da critica e pubblico indiani per la sua versatilità,  in passato ha vinto diverse volte il National Film Award e il Filmfare Award.
L’arrivo di una troupe del Tamil Nadu in Italia potrebbe anche costituire l’occasione per la futura apertura di una nuova frontiera del turismo incoming, quello dell’India del Sud.

Related Posts with Thumbnails

4 Risposte »

  • Rapporti Italia-Bollywood, finalmente qualcosa si muove :

    […] Fonte: Rapporti Italia-Bollywood, finalmente qualcosa si muove […]

  • Ivano :

    Speriamo di incontrarci presto e di mettere su una macchina da guerra. Ti scrivo prestisssimo.
    Ivano

  • Govind :

    Ciao scusate voi che siete esperti sapete qualcosa sulla presemza del grande Shah Ruh Khan al prossimo festival di Roma a fine ottobre? Sembra che incontrerà il pubblico e presenterà My name is khan ma non ho conferme, la news viene dall’India….sapote qualcosa? please è il mio eroe
    Govind

  • marco restelli (autore) :

    ciao Govind, non so nulla di una possibile presenza di Shah Rukh Khan al festival di Roma. Per ora noi italiani ci siamo dovuti limitare ad ammirarlo sugli schermi dei cineclub o nei rari film che trasmette la Rai, come il film “Swades” (in italiano “Una luce dal passato”) trasmesso su Rai 1 pochi giorni fa nel ciclo “Stelle di Bollywood” (peccato solo che anche quel film, come gli altri della rassegna, sia stato massacrato dai tagli…).
    Però una notizia ce l’ho: l’amica Lisa Prioreschi mi avverte su Facebook che il 29 ottobre uscirà sugli schermi italiani “My name is Khan”, uno dei suoi film più belli e toccanti. Speriamo che sia l’inizio di una distribuzione di Bollywood in Italia….
    Quanto a una eventuale partecipazione di SRK al festival di Roma, per ora non ne ho certezza, però proverò a informarmi e se avrò una conferma lo farò sapere a te e ai lettori. Teniamoci in contatto, ciao
    Marco

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.