Home » CINA, MONGOLIA, MUSICA

Grande musica dalla Cina: a Roma e Milano una cantante straordinaria

23 luglio 2010 di 3

Si chiama Sa Dingding, si è formata musicalmente fra la Cina e la Gran Bretagna, canta in cinese, mongolo, inglese, tibetano, sanscrito e in una lingua inventata da lei per esprimere vocalmente le proprie emozioni. Oltre che cantante pluripremiata è ballerina, coreografa e polistrumentista,  virtuosa di strumenti cinesi tradizionali come il guzheng (nella foto sotto) che utilizza miscelandoli a sonorità elettroniche. I più fortunati fra noi potranno ascoltarla il 29 luglio a Roma, alla rassegna  di Villa Ada Roma incontra il mondo, e il 2 agosto all’Arena di Milano, al Milano Jazzin’ Festival.  La sua musica è un originalissima fusion di atmosfere soft, sperimentazione elettronica, chillout e tradizioni orientali, e per questo Sa Dingding è stata anche definita “la Bjork cinese”.

In Italia è ancora quasi sconosciuta, perché prima d’ora non era mai venuta nel nostro Paese e da noi era molto difficile anche trovare i suoi dischi, ma sul piano internazionale è già una star. Di lei si sa che è brava quanto bella (basta guardarla qui a fianco), che ama stupire sia sul piano musicale sia su quello scenografico,  e che la sua carriera è già ricca di riconoscimenti, nonostante la sua giovane età (26 anni? circolano varie versioni, e lei sorvola sull’argomento).

Nata nella Mongolia Interna (Cina Popolare), studia al Conservatorio Musicale di Pechino e a 18 anni incide il suo primo disco, Dong Ba La (咚巴啦) che nel 2001 le procura un premio come migliore cantante-musicista della Cina. Da allora è un crescendo di successi finché la sua carriera ha una svolta anche in Occidente quando Sa Dingding vince, nel 2008, il BBC World Music Award per la regione Asia-Pacifico con il suo disco Alive (万物生).
Ora è arrivata in Italia per promuovere il suo nuovo disco Harmony (天地合). Chi ama scoprire nuovi scenari musicali non dovrà perdersi Sa Dingding e il suo “oriente elettronico”. Mentre quelli che (come me) non avranno la possibilità di andare ad ascoltarla, potranno consolarsi ascoltando e guardando qui i suoi video.

Il guzheng, strumento musicale cinese utilizzato da Sa Dingding (foto da Wikipedia)

Related Posts with Thumbnails

3 Risposte »

  • Ottima cantante cinese a Roma e a Milano « ParteCineseParteNopeo :

    […] Ottima cantante cinese a Roma e a Milano Salta ai commenti Segnalo, ai lettori interessati, questo post tratto dal sito Milleorienti di Marco Restelli , del quale ripropongo un riassunto. Quelli che stanno a Milano e a Roma fanno bene a segnarsi la data. L’articolo completo, può essere letto qui. […]

  • Janko :

    Grazie della segnalazione, ci son andato.
    Molto interessante il tentativo di fondere rock e tradizione dell’Estremo Oriente – anche se credo più interessante per i cinesi che per noi – ma temo che i pezzi migliori (grande voce, e buona presenza scenica, ottimi i costumi) siano quelli in cui dimentica un poco la parte cinese…
    Il repertorio è stato quasi tutto in cinese (quidi posso avere opinioni solo sulla musica, ed anche lì non son certo un professionista), meno un paio di pezzi in inglese faticoso – presentava anche in un inglese stentatissimo – ed un paio in mongolo, dedicati alla nonna “che parlava poco il cinese”. La band (quattro, tutti cinesi – o mongoli, chissà) mi è parsa professionale, ma senza grandi voli.
    Il pubblico era scarsino, ma non si è perduta d’animo per questo, e ciò è tutto a suo favore: semina per il futuro.

  • marco restelli (autore) :

    Grazie a te Janko, una recensione “live” è sempre la cosa migliore…

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.