Home » CINEMASIA, GIAPPONE

Metamorfosi – Schegge di violenza nel nuovo cinema giapponese

9 agosto 2010 di -

A tutti gli amanti del cinema giapponese e del cinema tout-court: c’è un’inedita, interessantissima risorsa on line, gratuitamente a disposizione di Tetsuotutti. Si tratta del nuovo libro di Maria Roberta Novielli, docente di cinema giapponese all’Università Ca’ Foscari di Venezia, e autrice, anni fa, di una celebre Storia del cinema giapponese pubblicata da Marsilio. In questo caso invece  il nuovo libro di Novielli è pubblicato on line sul bellissimo sito di AsiaMedia, dedicato alle cinematografie asiatiche; l’opera di Novielli si intitola Metamorfosi – Schegge di violenza nel nuovo cinema giapponese e si può scaricare qui in formato pdf. Qui sotto potete leggere una breve introduzione online:

Il cinema giapponese negli ultimi vent’anni ha raggiunto una popolarità internazionale senza precedenti nella sua storia. Molti film, spesso invitati nei più prestigiosi festival cinematografici, sono oggi visionabili attraverso i tanti canali di internet, oltre che distribuiti in dvd o presentati da varie emittenti televisive. Si sono quindi moltiplicati in pochi anni siti e blog che dedicano ampio spazio a recensioni e commenti sulle loro specificità, ma a volte si evidenzia la mancanza di elementi che permettano di connettere coerentemente questi film tra loro e alla cultura del loro paese d’origine, una lacuna che questo libro tenta in parte di colmare.
Il criterio seguito per la selezione dei contenuti e delle opere, qui divisi in quattro grandi ambiti a seconda dei “mostri” che li popolano — horror legato al mondo sovrannaturale, psycho-horror, scienza e tecnologia, B-movies in ambito yakuza ed erotico —, si riferisce alla cinematografia a cui ha accesso il pubblico occidentale; solo alla fine della compilazione di questo testo si è reso evidente che il leitmotiv delle opere trattate è la violenza, quasi sempre legata a un sostrato di solitudine e di incomunicabilità in cui la corsa tecnologica e produttiva, e la successiva crisi economica, ha esiliato molti individui. In quest’ottica, si tratta dunque di temi universali, il che aiuta a comprendere il motivo del successo internazionale di questo cinema.

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.