Home » ASIAN FOOD CORNER, CINA

L’alta cucina cinese sbarca a Milano

6 maggio 2011 di 4

Ho già esultato in un precedente post:”Finalmente si cuCina”; ecco, ora ri-esulto in preda a godimento delle papille gustative. A Milano ha appena aperto un ristorante di alta cucina cinese, molto buono oltre che molto bello: Bon Wei (Via Castelvetro 16/18, tel. 02/341308). L’ambiente fa dimenticare definitivamente lanterne di plastica e pesci mezzi morti negli acquari; è un raffinato melange di legno di acacia birmana sui pavimenti, pannelli in lacca alle pareti, specchi serigrafati, un delizioso giardino orientale su cui si affaccia una sala attraverso una vetrata.
I patron sono Ike Wang e la moglie Wang Pei, ai fornelli c’è lo chef Guoqing Zhang che vanta diverse esperienze a Hong Kong.  Nel menu sfilano 101 piatti (non uno in meno, non uno in più), di specialità dal nord al sud-est della Cina, passando per il Sichuan, di cucina contemporanea con un occhio alla gloriosa tradizione e uno all’alleggerimento dei condimenti.

Per gli onnivori curiosi: fonduta di rane, zuppa di pinne di pescecane, anatra laccata e costine di maiale all’imperiale. Per i vegetariani: tanti tipi di noodle e piatti a base di tofu e ortaggi, più magnifici dolci come le polpette di riso e cocco e il budino di zucca. Da bere, vini italiani, birra e in arrivo anche una carta dei tè. Per una magnifica esperienza culinaria. E intanto i patron ci hanno regalato queste due ricette, così come le presentano loro al Bon Wei.

 

Prima ricetta: Shao mai di gamberi
per 4 persone

Per la pasta:
250 g di farina 00
100 g di acqua fredda
1 uovo

Per il ripieno:
400 g di gamberi
sale, pepe e vino cinese

Tritare i gamberi a mano con forza, per dargli elasticità, poi condirli con sale, pepe e vino cinese. Con la pasta di acqua e farina, tirata sottile, preparare dei fagottini ripieni che rimangono mezzi aperti in superficie. Cuocere a vapore in vaporiera di bambù per 10 minuti.

 

 

Seconda ricetta: Anatra alla Pechinese
per 6/8 persone

1 anatra
½ cucchiaio di zucchero
1 cucchiaio di polvere ai cinque aromi
1 cipolla tritata
zenzero grattugiato
anice stellato
1 cucchiaio di sale
1 pizzico di pepe
500 grammi di zucchero
100 grammi di miele
300 grammi di aceto

Prendere un’anatra intera, pulirla e svuotarla internamente. Nello stomaco inserire un composto – preparato in precedenza – con un cucchiaio di sale, ½ cucchiaio di zucchero, un cucchiaio di polvere ai cinque aromi, un pizzico di pepe, 1 cipolla tritata, zenzero grattugiato e anice stellato. Terminata la farcitura, ricucire e spennellare l’anatra con un liquido composto da 500 grammi di zucchero, 100 grammi di miele, 300 grammi di aceto, il tutto diluito in poca acqua. Lasciare asciugare l’anatra per 2 o 3 giorni. Terminata l’asciugatura passare in forno a 200° per circa un’ora.

La presentazione:
A cottura ultimata, svuotare, sfilettare carne e pelle e servire in un grande piatto con 5 crêpe di farina, julienne di carote, cetrioli e porri e salsa con frutti di mare e ananas. Prendere una crêpe, passarci un cucchiaino di salsa, posare le verdure e poi i filetti di carne e pelle, arrotolare il tutto e mangiare con le mani.

 

 

Related Posts with Thumbnails

4 Risposte »

  • Sunil Deepak :

    E quanto si andrebbe a spendere in due per una cena? 🙂

  • L’alta cucina cinese sbarca a Milano | CookingPlanet :

    […] L’alta cucina cinese sbarca a Milano […]

  • Ilovekimchi :

    un altro ristorante molto buono a Milano, che ti consiglio, è il “Giardino di Giada”, la cucina è ottima, come pure l’ambiente (i costi non sono esagerati).

  • Marco Restelli :

    Ciao, vi inoltro le risposte di Cristiana:

    @Sunil Deepak: “ciao, spenderai circa 45-50 euro bevande escluse. buon appettito!”

    @ Ilovekimchi: “sì, lo conosco, grazie. A Milano spira davvero un’aria ben diversa da un tempo per quanto riguarda la ristorazione cinese.”

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.