Home » INDIA

“Abbracciare il mondo”: due incontri a Milano

19 maggio 2011 di 6

Si chiama Embracing the world, “Abbracciare il mondo”, è un’organizzazione umanitaria internazionale e ha questo nome per il semplice ma fondamentale gesto  che la sua Maestra spirituale compie da anni: abbracciare le persone. Come ha fatto a Milano (al Palasesto di Sesto San Giovanni) nell’ottobre 2010, quando per due giorni ha abbracciato, una per una, le migliaia di persone che erano venute a incontrarla. Stiamo parlando dell’indiana Mata Amritananda Mayi, più nota con il soprannome di Amma (che significa “mamma”). Nata in ambiente induista ma oggi apertissima a tutte le religioni («nessuna è superiore alle altre») ha una filosofia semplice e comprensibile: comunicare amore attraverso un abbraccio materno, e tradurre quell’amore in una lunga serie di iniziative umanitarie – in campo sociale, sanitario e ambientale – che la sua ONG realizza in tutto il mondo. Secondo Amma si tratta “scegliere” uno stile di vita improntato all’amore e alla felicità perché – sostiene – «anche la felicità è una scelta».

Nel corso degli anni in molte nazioni sono nate organizzazioni non-profit di volontariato a sostegno dei progetti umanitari di Amma, riuniti sotto l’egida di “Embracing the World”.  Nell’ambito di queste organizzazioni una in particolare, il Mata Amritanandamayi Math (MAM) con sede in India, ha ottenuto numerosi riconoscimenti internazionali per la sua efficienza negli interventi di soccorso a seguito di disastri naturali e per i suoi imponenti progetti di ricostruzione. Il MAM è oggi una ONG Consulente Speciale del Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite e, dal 2008, è Associata al Dipartimento per l’Informazione Pubblica dell’ONU; ha costruito più di 40.000 case e creato diversi ospedali all’avanguardia che hanno fornito negli ultimi dieci anni operazioni  gratuite a oltre 1.400.000 pazienti in India.

Nel nostro Paese esiste l’Associazione Amma Italia che promuove varie iniziative. Ecco due incontri per conoscere più da vicino questa realtà: a Milano oggi giovedì 19 maggio alle 18.30 si tiene Un coro per un sogno, un concerto di bhajan (canti devozionali) aperto a tutti e gratuito, attraverso cui i seguaci di Amma cercano di comunicare – con il canto – la gioia di uno stile di vita improntato al dono e all’amore. Il concerto si svolge presso il ristorante vegetariano Al Grande Cerchio di via Buonarroti 8, e chi vuole può lasciare una donazione che verrà devoluta ai progetti umanitari di Embracing the World.

Acoltate qui:

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

Invece martedì 7 giugno a Milano all’auditorium del Pime (via Mosè Bianchi 94) si terrà una conferenza di Brahmachari Shubamrita, da vent’anni uno dei più stretti collaboratori di Amma, che esporrà la sua pratica e la sua filosofia di vita. I dettagli sulla data e sul luogo dell’incontro non sono ancora noti ma verranno diffusi sul sito dell’ Associazione Amma Italia.

Related Posts with Thumbnails

6 Risposte »

  • sonia.namste :

    La felicità è una scelta da fare e sostenere. Peccato per la lontananza, sarei venuta volentieri.

  • “Abbracciare il mondo”: due incontri a Milano e Torino :

    […] Fonte Articolo: “Abbracciare il mondo”: due incontri a Milano e Torino […]

  • rongpuk :

    Qualche anno fa, ho seguito due amici al Palasesto a Sesto san Giovanni fuori Milano, per assistere a una serata di Amrita. Sono stata mossa da pura curiosità e dall’amore che nutro da sempre per il subcontinente indiano.
    L’ingresso era a pagamento e c’era gente venuta da tutta Italia, molti coi sacchi a pelo, tutti in fila per prendere il numerino per ricevere poi durante la notte l’abbraccio di Amma.
    C’era una grande mensa allestita all’interno del palazzetto con cibo indiano a selfservice.
    Amma ha parlato a lungo e ho ascoltato la traduzione e osservato la gente che l’ascoltava. I suoi messaggi li ho trovati semplici, diretti, talmente essenziali da stupirmi che dovesse essere lei a dirmeli. L’aiutare e stare accanto a chi ne ha bisogno dovrebbe essere nel comune sentire. Il rispetto per l’altro, l’essere buoni, l’avere fede in se stessi e nell’amore per riemergere. Mi sono stupita che una massa di gente “occidentale”, del cosiddetto “primo mondo” avesse bisogno di sentirsi dire queste cose da Amma. Ho pensato che i suoi messaggi possono dare speranza a chi ha davvero problemi, a chi vive ai margini, il mio primo pensiero è andato alle popolazioni disagiate del Tamil Nadu, per fare un esempio, o ai “nostri nuovi poveri”, ma ho trovato davvero sconcertante che ne avessero bisogno degli occidentali come coloro che ho visto che sono alla fine “anime fortunate”.

  • Ela :

    Sono stupita di leggere in questo post di rongpuk che afferma che l’ingresso al Palasesto per il programma di Amma era a pagamento. Tutti i programmi di Amma sono a ingresso libero. Questo è possibile grazie al lavoro disinteressato di tanti volontari che a titolo assolutamente gratuito, vengono da ogni parte d’Italia, anche dal sud, affrontando di propria tasca le spese di trasporto, vitto e alloggio, programmando i giorni di ferie e permessi lavorativi…Si occupano gratuitamente di tenere puliti i bagni, di cucinare, differenziare l’immondizia…

    Nessuno è indenne dai problemi e l’inquietudine è comune fra i senzatetto e a chi vive nel lusso. L’esempio di serenità e la grande presenza fisica e di spirito di Amma possono essere d’ispirazione a chiunque.

    Il discorso di una figura come Amma appare semplice per poter essere recepito da tutti: bambini,giovani, anziani, culture diverse…. però in base alla conoscenza individuale, alla profondità di pensiero, alla capacità di comprensione o livello di istruzione può essere interpretato a più livelli, piani diversi.

    Amma sarà di nuovo in Italia il prossimo autunno, siete tutti invitati. Ingresso libero.

  • “Abbracciare il mondo”: due incontri a Milano :

    […] Fonte: “Abbracciare il mondo”: due incontri a Milano […]

  • Adriana :

    Apprezzo la semplicità, la correttezza ed apprezzo molto Amma e tutti quei Maestri, Santi, che continuamente ci ricordano che la Vita è Semplice…!

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.