Home » CINEMA INDIANO, LIBRI

Florence Indian Film Festival 2011: nel segno di Tagore

2 dicembre 2011 di 1

Firenze torna ad essere, come ogni anno, il principale veicolo di conoscenza del cinema indiano in Italia. Si apre infatti oggi, 2 dicembre 2011, e continuerà fino all’8 dicembre, l’undicesima edizione del River to River – Florence Indian Film Festival, il primo (fondato nel 2000) e più importante festival occidentale dedicato al cinema indiano d’autore. La sua brillante direttrice, Selvaggia Velo, ha deciso di includere nell’edizione di quest’anno una interessante retrospettiva di film tratti da opere di Rabindranath Tagore, poeta e scrittore bengalese nonché premio Nobel per la letteratura nel 1913, di cui quest’anno ricorre il 150° anniversario della nascita.

Tagore – uno degli intellettuali indiani più influenti del secolo scorso – ispirò anche vari grandi registi bengalesi fra cui il sommo Maestro Satyajit Ray (premiato in tutti i principali festival del mondo e infine con l’Oscar alla carriera nel 1992, poco prima di morire). Basta ricordare un capolavoro di Tagore che verrà proiettato al festival, il romanzo La casa e il mondo (pubblicato in Italia da Pratiche editrice) da cui Ray trasse nel 1984 il film Ghare Baire, magnifica rappresentazione del difficile percorso di emancipazione di una donna all’inizio del secolo scorso, in cui un triangolo amoroso si intreccia alle vicende storiche e politiche del movimento di indipendenza swadeshi dal colonialismo britannico. Un libro da leggere e un film da vedere…

Ma oltre a film e a conferenze sull’influenza di Tagore nel cinema indiano non mancheranno nel festival, come sempre, film d’autore inediti in Italia: lungometraggi, cortometraggi e documentari in concorso, il cui vincitore verrà votato dal pubblico. Si apre stasera alle 20.30 con Chaplin, del bengalese Anindo Bandopadhyay, ispirato alla vita di Charlie Chaplin, e si chiude alle 21 di giovedì 8 dicembre con Dhobi Ghat di Kiran Rao, ritratto della vita di alcune persone nella vorticosa Mumbai – fra tradizioni e modernità globalizzante – in cui spicca l’interpretazione del sempre ottimo Amir Khan. Il video qui sotto è il trailer di Dhobi Ghat.

Ciliegina sulla torta: come ogni anno il pubblico del Festival avrà modo di incontrare di persona vari protagonisti del cinema indiano. Il programma completo del Festival di Firenze è qui. Buona visione!

Related Posts with Thumbnails

1 Risposta »

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.