Home » GIAPPONE, TECNOLOGIA E SCIENZA

Tecno-futuro fra noi: sfere volanti tipo Star Wars

24 gennaio 2012 di 1

Cari tutti, ecco un mio breve articolo apparso con il titolo “Quante palle in cielo” nella sezione Tecnologia de L’Espresso, in edicola questa settimana (26/01/2012). Buona lettura

Per i fan di Star Wars è una lieta conferma, per tutti gli altri sarà una sorpresa: il Ministero della Difesa giapponese ha presentato la prima macchina volante di forma sferica che sembra presa proprio dal ciclo cinematografico di Star Wars. Il prototipo è molto piccolo (pesa appena 350 grammi) ma già perfettamente in grado di prefigurare una nuova dimensione di volo: può decollare e atterrare in verticale come un elicottero, mantenersi stazionario in aria e viaggiare (a livello di prototipo) a 60 kilometri all’ora; inoltre, data la sua forma sferica, una volta atterrato può muoversi su ogni tipo di terreno, grazie a una serie di sensori.

La novità ha fatto gola a molti: mentre l’industria militare la studia per verificarne i possibili usi su campi di battaglia, c’è chi sta pensando di utilizzare la sfera volante in tutt’altri campi, come la fotografia aerea. L’ingegnere informatico Thomas Pfeil dell’Università di Berlino ha realizzato infatti un prototipo di macchina fotografica sferica dotata di 36 obiettivi del tipo di quelli dei cellulari (2 megapixel). La sfera di Pfeil a differenza di quella giapponese non è un apparecchio volante ma se viene lanciata in aria scatta rapidamente una serie di foto quando raggiunge il top della traiettoria, realizzando così ottime immagini panoramiche. E quando la “palla fotografica” ricade a terra assorbe l’urto per mezzo di un guscio di materiale schiumoso che la ricopre. Ciò che le manca è solo la capacità di volare da sé. Combinando insieme le funzioni delle due sfere, si potrebbe ottenere in futuro – fra l’altro – un oggetto adatto all’addestramento dei cavalieri Jedi, come in Star Wars.
Marco Restelli

Related Posts with Thumbnails

1 Risposta »

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.