Home » LIBRI, TIBET

Lung ta – universi tibetani. Un libro fotografico da regalare a Natale

7 dicembre 2012 di 3

Foto di Giampietro Mattolin da libro “Lung ta. Universi tibetani”.

Shopping natalizio e crisi economica vanno poco d’accordo; in tale situazione vale la pena fare regali molto “pensati” e di sicura qualità. Perciò voglio segnalarvi un libro affascinante scritto da Piero Verni – già autore di numerosi volumi sul mondo tibetano fra cui una biografia autorizzata del Dalai Lama – e illustrato dalle magnifiche fotografie di Giampietro Mattolin. Il nuovo libro si intitola Lung ta. Universi tibetani (Grafiche Leone, pp. 202, euro 30) e vi ricordo che  viene presentato a Milano martedì 11 dicembre 2012 alle ore 18.30 presso la Libreria Azalai (via G. G. Mora 15). Lung ta significa “bandiere da preghiera”, come vengono chiamate quelle file di bandierine colorate che garriscono al vento portando al Buddha le preghiere dei fedeli nell’area tibetana. Il libro di Verni e Mattolin fa luce appunto sul concetto di “area tibetana”, ovvero tutto quel mondo di cultura tibetana che  prospera nell’immensa regione himalayana al di fuori del Tibet occupato dalla Cina (oggi teatro della tragica protesta delle “torce umane”) .

Come scrive Piero Verni, «l’universo tibetano, così duramente colpito sul Tetto del Mondo, continua a vivere anche nel vasto spazio di quello che generalmente viene definito “Tibet etnico” (Ladakh, Sikkim, Mustang, Dolpo, Bhutan, ecc.). Vale a dire quell’universo himalayano di origine tibetana che, pur non essendo mai stato governato direttamente da Lhasa, ha sempre espresso e continua ancora oggi ad esprimere una civiltà assolutamente consonante con quella tibetana per quanto riguarda cultura, tradizioni, composizione sociale e religione. E’ palese l’odierna importanza del “Tibet etnico” poiché consente di incontrare quella koiné culturale e religiosa che nel Paese delle Nevi non può più esprimersi come vorrebbe». I testi di Verni – frutto di una lunga frequentazione dei Paesi himalayani – e le foto di Mattolin ci portano dunque in questo Ttibet etnico” , come mostra il sommario del libro:  1) Arunachal Pradesh, il Paese del VI Dalai Lama; 2) Sikkim: la Valle del Riso; 3) Bhutan: il Paese del Drago; 4) Kailash: il Gioiello delle Nevi; 5) Cham: le Danze Rituali del Tibet. Al termine dei capitoli c’è una utilissima Appendice su “Il Tibet in esilio”, che documenta la vita e di quei centomila tibetani che vivono in esilio in India insieme al XIV Dalai Lama.

Foto di Giampietro Mattolin dal libro “Lung ta. Universi tibetani”.

Da segnalare infine due cose: il libro è bilingue – cosa rara in Italia; il testo italiano è sempre accompagnato da traduzione inglese e il libro quindi può venire fruito anche da un amico straniero; inoltre, Lung ta – Universi Tibetani è il terzo e ultimo volume che completa una trilogia di Verni e Mattolin, trilogia iniziata tempo fa con un volume intitolato Himalaya e proseguita poi con un secondo volume intitolato Mustang. I tre volumi possono essere richiesti in cofanetto. Buona lettura!

Related Posts with Thumbnails

3 Risposte »

  • Silvia :

    Me lo auto-regalo.
    Grazie Marco!

  • sonia.namste :

    Caro Marco, la foto che hai scelto è la splendida Tana della tigre in Buthan, un posto che mi ha stregata la scorsa estate. Il Buthan è davvero un paese meraviglioso. Immagino sia un libro stupendo. Grazie. Ho visto che il libro è acquistabile presso la libreria Pangea di Padova, il mio spacciatore ufficiale di carte e mappe asiatiche. A domani
    Sonia

  • Marco Restelli (autore) :

    Cara Sonia, infatti è proprio così, complimenti per il tuo occhio…
    a prestissimo,
    Marco

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.