Home » CINEMA INDIANO

Nel cielo di Bollywood si è spenta una stella

4 giugno 2013 di 1

17711-jiah-khan.jpgL’avevamo ammirata in un successo internazionale come Housefull, una commedia brillante – del genere demenziale – del 2010, girata in parte anche in Italia, nel Gargano: Jiah Khan (nome d’arte di Nafisa Khan) recitava accanto a star come Akshay Kumar e Deepika Padukone. Ora, a 25 anni, Jiah Khan – stella nascente di Bollywood – è morta suicida. L’hanno trovata impiccata nel suo appartamento di Mumbai, senza un biglietto di spiegazioni del suo gesto. Pare che stesse attraversando un periodo di depressione per motivi personali.

Nata a New York nel 1988, cresciuta a Londra e poi trasferitasi con la famiglia in India, Jiah/Nafisa Khan aveva il cinema nel sangue: figlia d’arte (sua madre, Rabiya Amin, era stata attrice a Bollywood negli anni Ottanta) aveva studiato nella celebre scuola di cinema e teatro di Lee Strasberg a New York;  a Bollywood  Jiah/Nafisa era entrata sin da bambina, all’età di 10 anni, con un piccolo ruolo in un film destinato a lasciare il segno: Dil se.

In seguito aveva dato buona prova delle proprie qualità artistiche recitando  con sicurezza a fianco di  un “monumento” del cinema indiano come Amitabh Bachchan in Nishabd (2007), un’interpretazione per cui Jiah/Nafisa aveva ricevuto una nomination come Migliore Debuttante Femminile ai Filmfare Awards; nel 2008 era apparsa con Aamir Khan nel bel thriller psicologico Ghajini, applaudito da critica e pubblico. Poi il già citato Housefull.

Le indagini della polizia dovranno confermare se si è trattato davvero – come sembra – di un suicidio. In ogni caso, nel cielo di Bollywood si è spenta una stella.

Related Posts with Thumbnails

1 Risposta »

  • Clara :

    Piccola stella, che riposi in pace.

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.