Home » BUDDHISMO, TIBET

“Pensare il Tibet”: due giorni di incontri a Venezia

12 ottobre 2013 di -
Mantra su roccia e su bandiere da preghiera. Zona del Lago Mansarovar, Tibet. Foto di Sonia Orazi

Mantra su roccia e su bandiere da preghiera. Lago Mannassarovar, Tibet. Foto di Sonia Orazi

«Condividi la tua conoscenza. E’ un modo di raggiungere l’immortalità». E’ una frase del XIV Dalai Lama, Tenzin Gyatso. Il Tibet, oggi, ci stimola e ci interroga su molti piani: spirituale, culturale, politico, suscitando dibattiti a volte anche aspri ma sempre interessanti.  “Condividere le conoscenze” sulla civiltà tibetana, e confrontarsi sulle sue rappresentazioni, è appunto lo scopo dell’affascinante convegno Pensare il Tibet. Discorsi filosofici e vita concreta, che si tiene a Venezia il 17 e 18 ottobre 2013 (Palazzo Malcanton Marcorà, Sala Giovanni Morelli). Promosso dal Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell’Università Ca’ Foscari in collaborazione con il Kagyu Samye Dzong di Venezia,  la Libera Associazione di Idee (LAI) e  il Centro Studi sui Diritti Umani (Cestudir), il convegno vede la partecipazione di autorevoli studiosi ed esperti sia italiani sia tibetani, alcuni dei quali (come Piero Verni e Sonia Orazi) già ben noti ai lettori di MilleOrienti. Qui sotto trovate il programma dei due giorni veneziani. Non mancate! 

17  Ottobre 2013 Sala Giovanni Morelli – Palazzo Malcanton Marcorà, Venezia

Chairman: Lauso Zagato Direttore del Cestudir – Università Ca’ Foscari di Venezia

10.00 – Presentazione e Lettura teatralizzata di testi sulla questione tibetana. A cura del Seminario Aperto di Pratiche Filosofiche di Venezia

10.30 – Tra conflitto e comprensione: come dire la verità. Luigi Vero TarcaDocente di Filosofia Teoretica, Università Ca’ Foscari

11.15 – coffee break

Chairman: Luigi Vero TarcaUniversità Ca’ Foscari di Venezia

11.30 – La dottrina del Karma come base per l’interpretazione della vicenda umana. Fabian Justus Sanders, Docente di Lingua e Letteratura Tibetana, Università Ca’ Foscari

12.15 – La rappresentazione dell’identità nazionale tibetana all’inizio del XX secolo attraverso la stampa cinese: il caso del Vernacolo tibetano. Mauro CrocenziDocente di Storia dell’Asia Orientale e Sud-Orientale, Università di Roma Tre

13.00 – Pausa Pranzo

Chairman: Giuseppe Goisis, Università Ca’ Foscari di Venezia

15.15 – La figura del Karmapa: storia e futuro del Tibet, Massimo Dusi, Dottore in lingue e storia del’Asia, scrittore e traduttore di lingua tibetana

16.00  Lontano dal Tibet: per comprendere una cultura disseminata, Piero VerniScrittore, giornalista, documentarista, ex-Presidente dell’Associazione Italia-Tibet

16.45 – coffee break

17.15 – Tavola rotonda aperta al pubblicoModeratrice: Sonia OraziOrientalista e blogger

 

18.Ottobre.2013 Sala Giovanni Morelli – Palazzo Malcanton Marcorà

 Chairman: Valentina Furlan, Kagyu Samye Dzong di Venezia

16.00 – Introduzione di Luigi Vero Tarca, Università Ca’ Foscari di Venezia

16.10 – Il Lignaggio Karma Kagyu: la scuola del Karmapa dal Buddha a noi, Ani Lhamo, Monaca buddhista del monastero Kagyu Samye Ling in Scozia

17.25 – coffee break

17.40  – La meditazione buddhista: un sentiero di libertà e compassione, Lama Yeshe Losal Rinpoche, Abate del monastero Kagyu Samye Ling in Scozia

(Gli interventi di Ani Lhamo e di Lama Yeshe Losal Rinpoche si terranno in lingua inglese con traduzione in italiano).

 

 

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.