Home » LIBRI

Libri: 5 consigli di MilleOrienti

7 Giugno 2015 di -

libri consigliati da MilleOrientiCari lettori, a volte d”estate abbiamo un po’ più di tempo per leggere. MilleOrienti vi consiglia allora cinque libri da non perdere – ovviamente sulle culture asiatiche –  perché i temi sono affascinanti, i libri scritti in modo scorrevole e gli autori sono indubbiamente competenti. Ovunque voi siate, buona lettura!

1) Yves Bonnefoy: Sull’Haiku. ObarraO edizioni, pp. 92, euro 15.
Lo Zen è presenza mentale, attenzione al qui-e-ora. Vita meditativa e pratica insieme, non intellettualismi. «Lo Zen cerca di mostrare, più che di dimostrare», scrive Giangiorgio Pasqualotto nella sua bella prefazione. Chi pratica Zen fa attenzione. A cosa? A tutto, alla natura in ogni suo aspetto così come ai piccoli accadimenti della vita quotidiana di ciascuno. Fra le più note espressioni letterarie di questa attenzione c’è lo Haiku, brevissima poesia in tre soli versi, un genere che ha raggiunto una meravigliosa raffinatezza nella letteratura giapponese. Questo libro cerca di “mostrare”, appunto, l’incanto e le illuminazioni quotidiane espresse negli Haiku dai maestri Zen del passato come Bash
ō. A condurci in questo poetico giardino di parole – dove queste parole sono disposte come rocce in un giardino zen – sono le analisi di Yves Bonnefoy, grandissimo studioso di letterature ed egli stesso poeta più volte candidato al Nobel.

2) Marco Milone: Storia del Go. Youcanprint, pp. 169, euro 13.
Il Go è un gioco di strategia per due giocatori, che si affrontano collocando alternativamente pietre nere e pietre bianche sul goban (la “scacchiera” del Go) in modo da circondare e catturare le pietre dell’avversario. È un gioco da tavolo le cui origini risalgono alla storia più antica della Cina (secondo alcuni, perfino all’arte della divinazione) e in Asia orientale ha un prestigio pari agli scacchi in Occidente.  Dalla Cina il gioco si è poi diffuso in Giappone – dove ha ispirato anche splendidi romanzi come Il maestro di Go di Kawabata – in Corea, in Vietnam e poi nel resto del mondo. In questo percorso storico-geografico ci accompagna Marco Milone, che ci spiega i segreti del Go – di cui è egli stesso giocatore – e ci racconta le memorabili partite dei campioni del passato. Nel libro si sente la passione dell’autore, profondo conoscitore non solo del Go ma anche della cultura giapponese: è infatti il curatore dei siti Shintoismo.com, Ukiyo-e.it ed Emakimono.it.

3) Lorenzo Declich: L’Islam nudo. Le spoglie di una civiltà nel mercato globale. Editoriale Jouvence, pp. 147, euro 14.
Quali interessi economici stanno dietro al mercato della carne halal consumata dai musulmani in tutto il mondo? Perché nella città santa dell’Islam – la Mecca – vengono rasi al suolo tutti gli edifici storici per fare posto a centri di business? Chi sono davvero i musulmani più influenti del mondo? A queste e altre domande, inusuali e scomode,  risponde l’autore di questo libro, Lorenzo Declich. Studioso di islamistica ma anche blogger, Declich unisce competenza e capacità di divulgazione nell’introdurci a uno degli aspetti a noi meno noti della realtà contemporanea: i giochi “invisibili” e gli effetti perversi della globalizzazione economica nel mondo islamico. Un mondo che l’Occidente, spaventato dai terroristi dell’Isis, vede ancora come unitario, ma che è diversificato in tutti i sensi,  tanto quanto possono essere diversi fra loro un contadino afghano e un benestante cittadino britannico di religione islamica. Un libro che suscita interrogativi sorprendenti, con risposte mai banali.

4) Kalyan Ray: Una casa di acqua e cenere. Editrice Nord, pp. 471, euro 18.
Cosa lega l’omicidio di due anziani e pacifici coniugi indiani nell’America di oggi, e le vicende di due giovani irlandesi che nel 1843 si dividono – l’uno verso gli Usa e l’altro verso l’India? È una storia di vite intrecciate attraverso il tempo, una storia che lega Oriente e Occidente, quella narrata dallo scrittore indiano Kalyan Ray in questo romanzo – il suo primo ad apparire in Italia. Famoso traduttore di poesia indiana,Kalyan Ray (marito della celebre regista e attrice bengalese Aparna Sen) rivela qui tutto il suo gusto per la poesia, alternando citazioni letterarie irlandesi e bengalesi in un romanzo che è davvero un ponte fra culture diverse. Un romanzo in cui tutti noi siamo come case d’acqua e di cenere: la cenere del passato, di chi ci ha preceduto, di chi ha amato e odiato prima di noi, lasciandoci in eredità il futuro.

5) Giuliano Bertuccioli – Federico Masini: Italia e Cina. Edizioni L’Asino d’oro, pp. 295, euro 18.
Ecco la nuova edizione, riveduta e aggiornata, di un classico della storiografia: Italia e Cina è opera di due sinologi che sono stati anche protagonisti delle relazioni diplomatiche fra i due Paesi. Una cavalcata nella Storia, dai rapporti fra l’antica Roma e l’impero cinese ai primi incontri fra europei, cinesi e mongoli, da Marco Polo allo straordinario intellettuale gesuita Matteo Ricci, dalle relazioni fra Papi e Imperatori al colonialismo occidentale in Cina e alla guerra dell’oppio, fino alla reciproca e definitiva scoperta – della cultura italiana in Cina e di quella cinese in Italia – avvenuta fra Ottocento e Novecento. Un libro indispensabile per chiunque studi la civiltà cinese ma anche per chiunque sia interessato a capire il retroterra, le opportunità (e a volte le incomprensioni) delle relazioni fra Italia e Cina.

Related Posts with Thumbnails

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, oppure esegui un trackback dal tuo sito. Puoi anche iscriverti a questi commenti via RSS.

Sii gentile, rimani in argomento. Lo spam non sarà tollerato.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito web supporta i Gravatar. Per ottenere il proprio globally-recognized-avatar, registra un account presso Gravatar.

Inserisci il risultato dell\'operazione * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.