Home » Archive

Articoli contrassegnati dal tag: immigrazione in Italia

SIKH IN INDIA E IN OCCIDENTE »

5 Mag 2013 - di | - | 1 views
Accogliere e nutrire l’Altro: cosa ci insegnano i sikh

Cosa significa accogliere gli altri chiunque essi siano? Un esempio ci viene da un bellissimo film che verrà proiettato mercoledì 8 maggio a Milano (cinema Arcobaleno ore 21) nell’ambito del 23° Festival del cinema africano, d’Asia e America Latina (il programma è qui) in corso fino al 10 maggio. Il film si intitola Himself he cooks (qui vedete il trailer su You Tube) , significa “Cucina Lui stesso” (dove  …

Leggi l'articolo completo »

SIKH IN INDIA E IN OCCIDENTE »

27 Ago 2011 - di | 13 | 3 views
Il nuovo tempio sikh nel cremonese: un bell’esempio di integrazione

Erano attesi tremila sikh, ne sono arrivati quasi seimila, da tutto il nord Italia. A Torre Picenardi, nei pressi di Pessina Cremonese, il piccolo comune dove  il 21 agosto 2011 è stato inaugurato un nuovo Gurdwara (letteralmente “la porta del Guru”, così si chiamano i templi sikh) ho visto  famiglie sikh arrivare a bordo di auto con le targhe più diverse, dal Piemonte al Trentino Alto Adige. …

Leggi l'articolo completo »

BANGLADESH, CRISTIANI IN ASIA, INDIA, ISLAM, LIBRI »

16 Mar 2010 - di | 1 | 118 views
Ognuno è straniero per gli altri. Razzismo in Italia, persecuzione dei cristiani in India

Ognuno è straniero per gli altri. E ovunque si voltino gli occhi, oggi, si vedono atti di violenza verso gli “stranieri”: in India, ma anche in altre parti del mondo asiatico e africano, “stranieri” vengono considerati spesso i cristiani, perseguitati in quanto tali, tanto che si comincia a parlare di “cristianofobia”. Su questo tema segnaliamo un libro pubblicato dal PIME a cura delle redazioni di Asia

Leggi l'articolo completo »

LIBRI, SIKH IN INDIA E IN OCCIDENTE »

5 Mar 2009 - di | 27 | 195 views
I Sikh in Italia. Integrazione, problemi, soluzioni

La notizia: il Tribunale di Cremona ha assolto un indiano di religione sikh che era stato fermato al supermercato perché portava un kirpan, un piccolo coltello che è fra i tradizionali segni distintivi di appartenenza religiosa al Khalsa, la comunità “ortodossa” del mondo sikh. Il sikh non aveva il porto d’armi. Il magistrato ha giudicato che consentire al sikh di portare il kirpan permettesse all’indiano «di professare liberamente …

Leggi l'articolo completo »